I ballottaggi di #sucate. L’ascesa di Twitter e la morte della comunicazione politica

sucateOramai i risultati di queste elezioni amministrative sono quasi tutti acquisiti, o almeno nella loro maggior parte e nelle città più significative. Non sono state elezioni “normali” o meglio non sono state elezioni come le altre e non solo nel loro significato politico, che noi tralasciamo, ma sopratutto nel loro significato di comunicazione e narrazione. Sono state le elezioni di sucate, finto borgo di Milano venuto fuori da un tweet e che ha letteralmente Leggi tutto “I ballottaggi di #sucate. L’ascesa di Twitter e la morte della comunicazione politica”

Lost: un anno dopo. Dov’è l’isola adesso?

Il 23 maggio del 2010 sui nostri schermi andava in onda l’ultima puntata di Lost. Dopo 6 stagioni si chiudeva la serie che forse più di tutte ha segnato il passaggio della sperimentazione narrativa dal grande schermo alla televisione, almeno per quel che riguarda il mondo anglosassone. 6 anni ci sono voluti per scoprire il destino, le origini ed i motivi dei personaggi del volo 815 dell’Oceanic Airlines, degli Altri, degli eredi del Progetto Dharma e di tutti i personaggi che si sono avvicendati nelle 6 stagioni. Una delle cose che hanno reso Lost un’oggetto di studio, di culto – e se pensiamo al finale mai questa parola è stata più esatta – e di successo come nessun altro, è stata la capacità di cambiare in corsa e di correggere il tiro. La narrazione di Lost è stato un work in progress dove è difficile riconoscere un protagonista principale, forse l’isola stessa che diventa il simbolo del destino e di un territorio dove mettere alla prova i limiti della propria coscienza di esseri umani. Ma in tutto questo forse nella narrazione di Lost un vero protagonista c’è ed è il caso.

Leggi tutto “Lost: un anno dopo. Dov’è l’isola adesso?”

Il cadavere è ancora caldo ed arriva il film sulla morte di Bin Laden

Bin Laden in South ParkAvevo appena finito di scrivere un post sulla morte di Bin Laden sul mio blog – Obama&Osama: Il Marketing del destino – che leggo questa notizia: 10:35 Kathryn Bigelow sta preparando un film sull’uccisione di Osama Bin Laden insieme allo sceneggiatore Mark Boal: la notizia della morte del capo di Al Qaida, ucciso la notte scorsa dai Navy Seals americani, l’ha colta proprio nel bel mezzo di un riunione sul progetto. Leggi tutto “Il cadavere è ancora caldo ed arriva il film sulla morte di Bin Laden”