Non è Il Caimano

Ho aspettato un po’ di tempo prima di parlare della vicenda, adesso c’è spazio per pensarci e soprattutto per cercare di capire quando l’immaginario entra nella realtà e viceversa. Ha fatto davvero rumore la manifestazione spontanea(?) dei parlamentari del Pdl di fronte al tribunale di Milano, quando il giorno prima proprio Silvio Berlusconi l’aveva annullata (?) e cercava di dissuadere i suoi in nome del rispetto delle istituzioni (?). Sicuramente fa una certa impressione vedere dei parlamentari che occupano simbolicamente, ma neanche tanto, la scalinata di un tribunale della Repubblica Italiana. Questo, però, non è Il Caimano. Forse è anche peggio. Leggi tutto “Non è Il Caimano”

The Black Mirror: noi nello specchio della tecnologia

Presto su Sky andrà in onda la seconda stagione di Black Mirror, serie tv inglese, prodotta da Channel4, che ormai è già un culto. Non è facile parlarne perché si tratta di un oggetto strano che ogni tanto la creatività britannica realizza. Già nella sua durata, 3 puntate da 60 min. per una stagione, Black Mirror, scritta e prodotta da Charlie Brooker, è peculiare, anche se il formato è già stato sperimentato per Sherlock. Ogni episodio ha un cast differente, una trama differente e un regista differente. Allora qual è il fil rouge che tiene insieme tutto? Il ruolo della tecnologia all’interno della società, la nostra. E non solo… Leggi tutto “The Black Mirror: noi nello specchio della tecnologia”

Tre film dimenticati. E dimenticati dagli Oscar.

Succede. Ci sono sempre film dimenticati, validi, belli, anche importanti che i premi ignorano. Il problema è che spesso se i premi li ignorano anche il grande pubblico non li conosce. Stavolta poi si tratta di tre pellicole made in Usa, che sono anche state distribuite sul territorio italiano. Non so se voi li avete visti, ma io ve li consiglio anche perché ce n’è per tutti i gusti: Re della terra selvaggia, The Sessions e Killer Joe. Leggi tutto “Tre film dimenticati. E dimenticati dagli Oscar.”

Trovajoli Armando, classe 17

Armando Trovajoli è morto all’età di 95 anni lasciando come eredità un grandissimo repertorio di musiche, maggiormente da film. Non solo. Romano, tanto romano da comporre Roma nun fa la stupida sera, la canzone più celebre del Rugantino di Garinei e Giovannini, gente che in Italia ha fatto la storia della commedia musicale italiana. Allora mi viene in mente una cosa: perchè Trovajoli non era famoso quanto altri compositori? Se pensate a Morricone, però unico nel si genere, perchè Trovajoli non ha avuto ancora oggi quel successo che gli spettava? Campo minato, ma proviamo ad addentrarci lo stesso. Leggi tutto “Trovajoli Armando, classe 17”