Svisti: Kinky Boots

Visto recentemente questo film del 2005, sfuggitomi all’epoca, ve lo segnalo con piacere. Kinky Boots è di Julian Jarrold, sicuramente più conosciuto per un altro lavoro, Becoming Jane, un biopic con Anne Hathaway nei panni della scrittrice Jane Austen. Una commedia intelligente che mescola molti temi, dall’identità sessuali alla crisi economica, dalla ricerca della propria identità al nuovo marketing. Sembra strano, ma quando fai cinema, specialmente quando fai commedie, è possibile mescolare le carte e trovare nuovi spazi pur rimanendo ne solco della tradizione.
Leggi tutto “Svisti: Kinky Boots”

Behind the candelabra: e la tv vinse sul cinema. #Cannes

Festival di Cannes 2013, già denominato “è un festival per vecchi“. Niente lamentele per favore, stavolta ci tocca star zitti e ammirare una serie di grandi professionisti all’opera che ritornano sulla scena. Fa davvero immenso piacere rivedere sulle scene un grande come Jerry Lewis, che convince tutti nel suo intenso ruolo in Max Rose. Sembra che a 87 anni abbia avuto una tregua dai suoi malanni e sia tornato per interpretare il ruolo di un pianista che vive le difficoltà del suo matrimonio prima della morte della moglie. Torna anche, col nuovo film Nebraska, Alexander Payne, vincitore dell’oscar 2011 con Paradiso Amaro, interpretato da George Clooney. Lo fa con un altro grande dello schermo, quel Bruce Dern, grande protagonista del cinema ’70 americano, una che ha lavorato con nomi del calibro di Frankenheimer, Walter Hill, Bob Rafelson e nell’ultimo film di Hitchcock. E’ andato anche molto bene il nuovo film di Sorrentino, La Grande Bellezza, con l’immancabile Servillo, che sembrava aver ipotecato il premio per la miglior interprentazione. Finchè… Leggi tutto “Behind the candelabra: e la tv vinse sul cinema. #Cannes”